Amore al sapore di polpette

Mi scuso con i miei lettori per un secondo post, dopo l’ormai celeberrimo “La ricerca della ur-polpetta”, in cui non presento una ricetta svedese.

Il fatto è che (ovviamente grazie al successo di “cucina svedese per italiani”) IKEA ha deciso di incominciare un video blog di cucina in cui una famigliola italo/svedese prepara piatti tipici. La serie, dall’accattivante titolo “Le tentazioni di Inga”, comprende finora dodici filmati. Io ne ho visto solo uno, intitolato “Amore al sapore di polpette [sic]”, dedicato alle köttbullar, che qui vi riporto. Fate una pausa e guardatelo, che poi non mi è venuta voglia di scrivere tanto.

 

 

Ora, non so se voi siete riusciti a vederlo fino alla fine, ma comunque già dall’inizio veniamo a sapere che Yuri (il marito) è un bagnino a cui “piacciono i piatti svedesi…(lunga pausa)…e le svedesi [sic]”. Continuando è chiaro che Yuri, da buon bagnino romagnolo, sia un panzone cerebroleso e sottomesso alla pratica, ed estremamente noiosa, Inga (la moglie svedese). Elvira (la figlia) ci fa sapere di essere “il frutto di un amore sbocciato sulla vivace rivera adriatica [sic]” negli anni ’80. Mi spiace per tutti. Se qualcuno avesse le forze e, come me, purtroppo, il tempo, di vedere altri filmati, mi faccia sapere.

Detto questo, non vorrei che il mio commento apparisse come la solita critica snobistica fine a se stessa. Qualora IKEA decidesse di cambiare strategia di marketing, e di aggiungere un po’ di verve alle pubblicità, io sarei ben lieto di collaborare con Inga, Yuri e – soprattutto – con Elvira. Come ricompensa mi accontenterei di una fornitura vitalizia di candele glimma. Se la cena si dovesse organizzare nel fine settimana prometto inoltre di portare una bottiglia (anche due, Yuri?) di Bäska Droppar.

Annunci

3 Responses to “Amore al sapore di polpette”


  1. 1 Cinzia marzo 2, 2011 alle 7:44 pm

    Inutile dire che il video è noiosissimo, mal scritto, indecentemente realizzato e pietosamente interpretato, ma sono curiosa e ne ho guardato un altro.(non so come mettere il link!) http://www.youtube.com/watch?v=CxsxPRuoGzA&feature=channel
    Le tentazioni di Inga-Torta di mele conferma che:
    a) la noia è un ingrediente fisso delle ricette proposte
    b) c’è una seconda chiave di lettura di queste tue parole “Yuri…panzone cerebroleso e SOTTOMESSO alla pratica, ed estremamente noiosa, Inga”, al minuto 3:20
    c) la mogliettina svedese è noiosa solo in cucina
    d) e che sotto sotto i mobili componibili e le polpette svedesi si nasconde sempre un porno!

    Non guarderò mai più con la stessa ingenuità di prima il frustino dondolante che affianca il titolo delle ricette…

  2. 3 stephy luglio 4, 2011 alle 10:25 pm

    è tristissimo…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 44 follower

“Cucina svedese per italiani” è segnalato da:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: